• Federcarrozzieri

Design del prodotto Carrozzeria Garavini Torino


04fc_35

La Carrozzeria Garavini nasce a Torino nel 1908 per opera di Eusebio Garavini con la denominazione “Carrozzeria Piemonte”. Nei primi anni di attività allestisce in esclusiva i telai prodotti dalla Diatto e ben presto le due aziende si fondono nella “Diatto e Garavini”. Nel 1914 nasce la “Garavini S.A.”, seguita dalla “Stabilimenti Garavini Carrozzeria” nel 1933.L’azienda subisce ingenti danni durante la prima guerra mondiale, ma riesce a riprendersi e allestisce alcune vetture di lusso per Itala, Isotta Fraschini, Alfa Romeo,Fiat, OM e Bugatti, oltre a numerose ambulanze e autobus.

Nel 1927 la Garavini brevetta i sistemi “Pluemelastica” e “Plumacciaio”, una valida alternativa al famoso brevetto “carrozzeria elastica Weyman”, per risolvere il problema della scarsa rigidità dei telai che, anche a causa delle strade dissestate, sollecitavano le carrozzerie fino al punto di lesionarle. Era necessario quindi ancorare la carrozzeria in maniera elastica, riducendone anche la rumorosità. Durante la crisi del 1929 l’attività delle carrozzerie subisce un pesante arresto. In quel periodo la Garavini ha un organico di 30 impiegati e circa 230 operai. Negli anni ’30 l’attività riprende e viene realizzato il cabriolet su meccanica 508 “Balilla” che ottiene un notevole successo anche all’estero.

Nel 1947 Aldo Garavini prende le redini dell’azienda dopo la morte del padre. In quegli anni le carrozzerie artigianali sono in profonda crisi e pertanto il giovane Garavini preferisce dedicarsi a quelle per bus. Anche se le commesse ed i riconoscimenti non mancano, negli anni ‘50 la carrozzeria cessa la sua attività.

Lancia Eptajota 254 con carrozzeria Garavini (fine anni '20). Fonte: www.negri.it
Fiat 508 B Ambulance Garavini, 1935. Fonte: www.fiatfuoriserie.it

$(KGrHqZ,!o4FB+OQzWDtBQyiSYoWpg~~60_35
53e23d597e6fba50e982084b903cfa63_big

Fonte: http://www.corsi.storiaindustria.it

#CarrozzeriaGaravini

2 visualizzazioni0 commenti