• Federcarrozzieri

LIBERI DI SCEGLIERE – RACCOGLIAMO 500.000 FIRME



RACCOGLIAMO 500.000 FIRME

In caso di incidente, gli automobilisti devono essere liberi di scegliere il carrozziere che vogliono. Se un automobilista subisce un incidente senza colpa (per esempio, se viene tamponato), ha diritto a scegliere il suo carrozziere di fiducia, mantenendo il diritto al risarcimento integrale dei danni e alla riparazione a opera d’arte. Non è obbligato ad andare dal carrozziere convenzionato verso cui le Assicurazioni lo spingono.

Libertà totale

Questo è anche un post per invitare i carrozzieri a combattere per altri princìpi:

 – la libertà di scegliere il medico se nell’incidente l’automobilista ha subìto lesioni fisiche;

 – la libertà di scegliere il perito assicurativo per stimare i danni dell’auto;

 – la libertà di farsi assistere da un professionista in caso di sinistro.

 SCARICA IL VOLANTINO

Perché invito a firmare e a far firmare

Servono 500.000 firme per la petizione contro il monopolio delle Assicurazioni. Se firmi e fai firmare all’automobilista in transito nella carrozzeria, allora dici no alla rottamazione dei diritti dei danneggiati: il diritto alla libertà di scelta non dev’essere buttata via, non dev’essere rottamata.

Quali sono gli obiettivi: risparmio, concorrenza, sicurezza

L’obiettivo della raccolta di firme è semplice: se l’automobilista è libero di scegliere, se spinge le Assicurazioni a farsi la concorrenza fra di loro, allora le tariffe Rc auto si abbassano. Inoltre, ci sono benefici per la sicurezza stradale: il carrozziere indipendente, quello di fiducia, fa un lavoro a regola d’arte. Senza correre alla velocità della luce imposta dalle Compagnie ai carrozzieri convenzionati, i quali devono sottostare alle regole e alla manodopera fissati dall’Assicurazione. Con guai per la riparazione e per la sicurezza stradale che lasciamo immaginare…

Invito i carrozzieri e i titolari di polizze Rc auto a una mobilitazione straordinaria

Adesso, c’è in ballo il disegno legge Rca, che ricopia il defunto articolo 8 del decreto Destinazione Italia. È un orrore di disegno legge. Non si può barattare uno sconticino sulla polizza (occhio, tutto da dimostrare…) con l’obbligo per l’assicurato di cedere i propri diritti in quanto vittima di futuri incidenti. Non si può ridurre la tutela della propria salute e la sicurezza delle riparazioni al proprio veicolo incidentato obbligandosi ad accettare la carrozzeria dell’Assicurazione, i sanitari dell’Assicurazione, il perito dell’Assicurazione. È ora di dire basta a queste regole contro lo sviluppo economico del Paese, contro la libertà del mercato, contro la concorrenza.

Sette anni di regali alle Assicurazioni

Tutto ha avuto inizio nel 2007, con l’introduzione dell’indennizzo diretto che, presentato come uno strumento per ridurre i costi delle polizze, ha in realtà ottenuto il risultato opposto. Ha contribuito alla crescita delle tariffe Rc auto (le più salate d’Europa), limitando la concorrenza nel settore. Ha aumentato la “fuga” degli automobilisti (18%) dall’assicurazione obbligatoria, favorendo il monopolio assicurativo e l’espansione di un sistema criminale come le cronache giudiziarie sul caso Ligresti-Fonsai-Unipol dimostrano. Altro che frodi tra clienti e carrozzieri e fatture gonfiate!

Una riforma morale ed etica

Il sistema assicurativo nel nostro Paese va riformato. Siamo arrivati a livelli di concentrazione monopolistica enorme: tre Gruppi controllano oltre il 70% del mercato; si impedisce l’accesso alle Assicurazioni straniere; si vuole controllare interamente la filiera del danno assumendo a libro paga periti, medici e carrozzieri. Contestiamo il disegno di legge liberticida Rc auto; firmiamo la petizione per una proposta di legge che riformi veramente Rc auto.

Come firmare

Unisciti anche tu ad Assoutenti, Federcarrozzieri e Casa del Consumatore nella battaglia contro le regole che il Governo vorrebbe introdurre, favorendo le Compagnie a danno dei diritti dei danneggiati, della libera concorrenza e della libertà di scegliere carrozzieri, medici, periti e avvocati di fiducia e indipendenti dalle Compagnie.

1) Per i colleghi carrozzieri che vogliono firmare online, andate su questo link , e compilate i pochi campi del modello.

La creazione di questo documento non richiede registrazione al sito

Oppure

2) Per i clienti in transito nelle nostre carrozzerie: scaricare questo modulo per la raccolta delle firme. (scarica modulo).

Dopo la firma consegna QUESTO VOLANTINO.

I moduli compilati potete inviarli via mail a : info@federcarrozzieri.it  oppure via FAX al numero 178.2272195

FIRMATE E FATE FIRMARE

IMPORTANTE

Nel modulo di raccolta firme si firma per due cose: La petizione e l’adesione a Assoutenti questa seconda opzione è facoltativa basta mettere no nella relativa casella (spero pochi). L’adesione non comporta esborsi e verrà perfezionata dall’interessato firmatario, se lo vorrà, versando volontariamente il contributo minimo nazionale di iscrizione pari a 1 euro.

#ASSOUTENTI #CASADELCONSUMATORE #FEDERCARROZZIERI

L'Autocarrozzeria Marangon fa parte della  rete di Carrozzerie indipendenti

dell'Associazione

CHIAMA

Tel. 011 9573566 

E-MAIL
ORARI DI APERTURA

lun-ven 08:00/12:00 - 14:00/19:00

POTETE  TROVARCI ANCHE SU:
  • Facebook Social Icon

Autocarrozzeria Marangon sas di Marangon Marco e Marangon Moreno 

Via Acqui,77 - 10098 Rivoli (TO) - P.IVA 05168860012 - REA n.689446

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon