• Federcarrozzieri

Ambiente, carrozzieri tartassati: la riunione del 20 febbraio

I carrozzieri sono sommersi di adempimenti a favore dell’ambiente: norme da rispettare per non sporcare la Terra, per non inquinare. Ci sono vincoli precisi per le emissioni nell’atmosfera. Un argomento delicato, perché in passato qualcuno ha fatto notare polemicamente: “Se non vuoi quelle regole a favore dell’ambiente, allora dell’aria pulita non ti frega niente, e anzi vuoi inquinare”. In realtà, il problema è molto più complesso: si tratta di trovare l’equilibrio intelligente e sensato fra esigenze ambientali ed esigenze professionali. Per rispettare la Terra e il lavoro dei riparatori: due esigenze da conciliare.


Una legge stracolma di adempimenti

Gli adempimenti connessi alle emissioni in atmosfera per il comparto carrozzerie sono previsti del testo unico ambientale (decreto legislativo 152/06 e normativa regionale). Attenzione ai vari punti della domanda di autorizzazione in via generale, alle scadenze di adesione, ai moduli corretti da utilizzare per le varie casistiche, alle caratteristiche funzionali degli impianti e al loro dimensionamento. Occhio alle rilevazioni analitiche atte alla dimostrazione del buon funzionamento del sistema di abbattimento,  e alla compilazione del registro gestione solventi. E ancora: gestione rifiuti, attività per le quali sono superati specifici valori di soglia (carrozzerie con uso di vernici superiore a un certo numero di chilogrammi quotidiani). Sì, una serie di adempimenti da spaccare la testa a un toro. Il tutto dà la stura a un altro guaio: le possibili criticità osservate nel corso dell’attività di controllo. Cioè: più regole devi rispettare, più complessa e articolata è la normativa, e più facile è commettere qualche piccolo errore. La chiave per far sbagliare e per multare non è lo zelo dei controlli, ma la quantità degli adempimenti.

Piemonte, situazione calda

Se c’è una zona in cui la questione adempimenti per l’ambiente è particolarmente sentita, questa è il Piemonte: qui le carrozzerie devono rispettare, oltre alle norme a livello nazionale, quelle a livello locale. In questo senso, Assocars 2012 di Biella è molto attiva. La legislazione ambientale per un’impresa ha oggi un peso rilevante: è difficile restare aggiornati data la moltitudine di leggi in tema ambientale, di igiene, sicurezza sul lavoro che si stanno succedendo. Non si finisce più. Oltretutto, sono numerose le deleghe che vengono demandate al potere locale (Regione, Provincia, Comune): così, le regole sono frammentate. Il risultato, sia in Piemonte si altrove, è che il furbetto può farla franca: zero adempimenti, una mini-carrozzeria convenzionata, costi di manodopera bassissimi, e sopravvive. Riduci i costi, risparmi risorse, e vivi. Addio alla sicurezza dell’ambiente, addio alla qualità delle riparazioni: un circolo vizioso. Verso cui spinge anche il recente disegno legge concorrenza, che mira a uno sterminato esercito di carrozzerie convenzionate con manodopera sotto il livello della sussistenza.

Venerdì 20 febbraio…

Ecco perché, venerdì 20 febbraio 2015, alle 21, presso la sede riunioni di via Gersen 11 a Biella, Assocars 2012 e Arpa Piemonte terranno una serata informativa avente a oggetto gli adempimenti per le emissioni in atmosfera nel comparto carrozzerie. Partecipate numerosi.


0 visualizzazioni

L'Autocarrozzeria Marangon fa parte della  rete di Carrozzerie indipendenti

dell'Associazione

CHIAMA

Tel. 011 9573566 

E-MAIL
ORARI DI APERTURA

lun-ven 08:00/12:00 - 14:00/19:00

POTETE  TROVARCI ANCHE SU:
  • Facebook Social Icon

Autocarrozzeria Marangon sas di Marangon Marco e Marangon Moreno 

Via Acqui,77 - 10098 Rivoli (TO) - P.IVA 05168860012 - REA n.689446

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon