• Federcarrozzieri

Due chiacchiere con Massimo Zera: Carrozzeria Bizeta di Mantova

Una sana chiacchierata con Massimo Zera, della Carrozzeria Bizeta di Mantova, che esiste dal 1996.

Massimo, raccontaci della tua esperienza con Mio Carrozziere… “Sicuramente positiva e con ulteriori prospettive di crescita. Mi piace sottolineare una cosa a cui tengo parecchio: la migliorata visibilità web. Non solo in termini pubblicitari, ma anche come informazione alternativa a quella delle compagnie. Più tutta una serie di servizi altrettanto concreti che sto man mano assaggiando, e di cui dirò con più precisione in futuro”.


Mio Carrozziere fornisce numerosi servizi ai clienti automobilisti: per te, qual è il più utile, e perché? “La trasparenza in tutte le fasi. Mi riferisco alla compilazione modulo CAI-Constatazione amichevole, e pure alla gestione del sinistro e alla riparazione. Con Mio Carrozziere, riesco a dare un aspetto ancora più professionale e organizzato della mia carrozzeria. In un’epoca in cui i mass media hanno così tanta importanza, penso che Mio Carrozziere sia un’opportunità da non perdere, un po’ per tutte le carrozzerie indipendenti. Mio Carrozziere aiuta l’automobilista a essere informato e consapevole, in alternativa alla voce della compagnia (agenzia): così, l’automobilista è più evoluto, conosce i propri diritti e le alternative”.

Mio Carrozziere ha qualcosa da invidiare a quei servizi offerti dai carrozzieri convenzionati? “No. È il contrario. Il carrozziere indipendente ha la libertà di scelta della tipologia di lavorazione e dei materiali da impiegare nell’interesse esclusivo, economico e in termini di qualità, del cliente: questo è sicuramente un valore aggiunto rispetto a un riparatore che deve sottostare alle esigenze economiche delle compagnie per eseguire una riparazione. Idem per la lavorazione dei vetri”

#MIOCARROZZIERE

0 visualizzazioni0 commenti